€ 3 miliardi di nuove garanzie per l’export italiano

Il Consiglio di Amministrazione di SACE ha deliberato oltre 3 miliardi di euro di impegni per operazioni di credito all’esportazione e garanzie per investimenti all’estero da parte di aziende italiane del valore complessivo di oltre 5 miliardi di euro. In particolare, sono stati deliberati impegni nei seguenti comparti: cantieristica navale: 2,1 miliardi di euro, energia e oil & gas: 650 milioni di euro, aeronautico: 126 milioni di euro, materiali da costruzione: 110 milioni di euro, acciaio e meccanica strumentale: 56 milioni di euro.

Con riferimento al comparto cantieristico, SACE ha garantito 2,1 miliardi di euro equivalenti al 100% dei finanziamenti erogati a società armatrici per l’acquisto di navi da crociera.

Tali garanzie sono parte di un plafond di 4,7 miliardi di euro che il Consiglio di Amministrazione ha assegnato al settore della cantieristica per il biennio 2014-2015 e che è il risultato della capacità assicurativa conferita a SACE dal D.L. 91/2014 (art. 32) convertito in legge in data 21 Agosto 2014. Tale legge prevede una garanzia statale aggiuntiva nell’ambito dei limiti assumibili da SACE come stabiliti nel bilancio di previsione dello Stato, che potrà essere utilizzata per interventi in settori strategici per l’economia italiana e per società di rilevante interesse nazionale in relazione a rischi “non di mercato”. La garanzia statale, in conformità con la normativa, sarà onerosa e opererà a copertura di picchi di esposizione che possano determinare in capo a SACE rischi di concentrazione verso specifiche controparti, settori e geografie.

Con queste operazioni SACE conferma il proprio impegno nel sostenere l’export italiano, in particolare i comparti più dinamici, che crescono a ritmi costantemente superiori al 20% annuo.

Fonte: Comunicato stampa SACE 28 novembre 2014

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...