ICE : Programma Promozionale 2014

Giovanni Sacchi
Giovanni Sacchi, direttore dell'Ufficio di Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia, illustra il Programma Promozionale 2014 dell'ICE

La nascita dell’ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane ha comportato la necessità di rimodulare anche l’offerta promozionale, sulla base degli indirizzi strategici della Cabina di Regia per l’internazionalizzazione che vede coinvolti tutti gli attori operanti nel sistema.

La messa a punto del Programma Promozionale 2014 segna, di fatto, il punto di avvio del nuovo corso a livello di architettura istituzionale, con la condivisione delle proposte, al momento iniziale, fra rete diplomatica ed uffici Ice - che di tale rete sono ormai parte integrante – e, successivamente, con il confronto con Associazioni di categoria, Camere ed Enti territoriali, per allocare in modo efficace le risorse disponibili e creare sinergie di sistema.

Il Piano 2014, approvato dal Consiglio d’Amministrazione dell’Ice-Agenzia e attualmente all’esame del Ministero dello Sviluppo Economico, è strutturato in 45 progetti di filiera, a loro volta articolati in 263 iniziative specifiche, alle quali è stimata la partecipazione di circa 14 mila aziende italiane. L’attività è finalizzata alla promozione di 55 settori merceologici con preponderanza dei comparti tradizionali del Made in Italy, in particolare la meccanica, i beni di consumo del sistema moda persona e l’agroalimentare. Un’attenzione particolare è destinata a settori ad alto contenuto tecnologico, quali le bio e nano tecnologie, l’aerospazio, le tecnologie per l’ambiente.

I paesi oggetto dell’intervento promozionale sono 47, scelti tenendo conto dell’esigenza di salvaguardare le quote nei mercati maturi (Europa, Stati Uniti e Canada, Giappone) e quella di rafforzare l’attività nei nuovi mercati emergenti ad elevato potenziale, oltre a mantenere alto l’impegno sui paesi Bric (Brasile, Russia, India, Cina) che sono presenti in maniera rilevante nel Piano di attività dell’Ice-Agenzia, usufruendo di circa il 20% del budget complessivo. 

Da segnalare l’attenzione rivolta ad attività finalizzate allo sviluppo di forme di internazionalizzazione più complesse, quali quelle mirate a favorire il partenariato industriale, ed a quelle destinate alla formazione nelle sue varie declinazioni. Ai progetti di formazione dedicati a neolaureati e manager italiani - attraverso l’annuale CORCE, al quale si affiancano corsi di specializzazione su tematiche specifiche quali ad esempio la proprietà intellettuale - si aggiungono quelli di formazione tecnica. La formazione di tipo tecnico, gestita di concerto con le associazioni settoriali, si concretizza in azioni sui mercati meno avanzati finalizzate a familiarizzare i tecnici locali con la tecnologia italiana, attraverso la creazione di Centri Tecnologici e, più in generale, l’organizzazione di corsi di addestramento mirati.

L’attività di Promozione dell’ICE Agenzia si pone l’obiettivo di rafforzare le quote di mercato mondiale delle produzioni Made in Italy, puntando al consolidamento della presenza sui principali mercati e al tempo stesso facilitando l’accesso alle imprese non ancora presenti, soprattutto quelle piccole e medie, che si affacciano all’export in modo occasionale.

Fonte: ICE

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...