Rapporto sulla competitività globale 2013 - 2014

Il rapporto sulla competitività globale 2013-2014 è stato pubblicato in un momento in cui l'economia mondiale ha subito variazioni significative. La crisi finanziaria globale e gli sviluppi successivi hanno accresciuto il ruolo delle economie emergenti nel contesto globale. 
Questo ha accelerato le già grandi trasformazioni economiche in corso, che hanno alimentato una crescita rapida e sollevato milioni di persone dalla povertà.

Eppure, sebbene le prospettive sull'economia globale sono più positive di quanto non fossero quando è stata rilasciata la Relazione dello scorso anno, la crescita ha cominciato a rallentare in molte economie emergenti ed in quelle avanzate in Europa e altrove, continuano a lottare.

Nel contesto attuale, i responsabili politici devono evitare compiacenza e premere avanti con le riforme strutturali e gli investimenti critici necessari per garantire che i loro paesi siano in grado di fornire un ambiente prospero e di occupazione per i loro cittadini. 

Essi devono identificare e rafforzare le forze trasformative che guideranno il futuro crescita economica. Particolarmente importante sarà la capacità delle economie di creare nuovi prodotti a valore aggiunto, processi e modelli di business attraverso l'innovazione.

Andando avanti, questo significa che la distinzione tradizionale tra i paesi di essere "sviluppato" o "in via di sviluppo" diventerà meno rilevante e noi, invece, dovremmo differenziare tra i paesi in base al fatto che siano "innovazione ricco"o "innovazione poveri" . E ' quindi fondamentale che i leader di imprese, governo, e il lavoro collaborativo della società civile creino ambienti favorevoli per favorire innovazione e, in particolare, per creare appropriati sistemi educativi .

Per più di tre decenni, il World Economic Forum ha svolto un ruolo di facilitazione in questo processo fornendo valutazioni dettagliate del produttivo potenziale delle nazioni in tutto il mondo. La relazione contribuisce ad una comprensione dei fattori chiave che determinano la crescita economica, aiuta a spiegare perché alcuni paesi sono più efficaci di altri nell'alzare il livello di reddito e nell'offrire opportunità per le loro rispettive popolazioni, e offre ai responsabili politici ed alle imprese uno strumento importante per migliorare la formulazione di politiche economiche e le riforme istituzionali.

Il Capitolo 1.2 del presente Rapporto presenta l'analisi in evoluzione di come la competitività del Paese può essere valutata prendendo in considerazione i temi della sostenibilità sociale e ambientale.

Il Report di quest'anno presenta un numero record di 148 economie, e quindi continua ad essere la valutazione più completa del suo genere. Esso contiene un profilo dettagliato per ciascuna delle economie incluse nello studio, così come una vasta sezione di tabelle di dati con classifiche globali relative a più di 100 indicatori. 

La presente relazione rimane la principale pubblicazione all'interno del Forum’s Global Competitiveness and Benchmarking Network, che produce una serie di studi di ricerca pertinenti finalizzati ai paesi nei loro sforzi di trasformazione e di supporto.

Il Global Competitiveness Report 2013-2014 non poteva essere messo insieme senza il pensiero guida del professor Xavier Sala-i-Martin della Columbia University, che sostenuto intellettualmente questa ricerca sullla competitività. Inoltre, si segnala che questo risultato non sarebbe stato possibile senza l'impegno e l'entusiasmo della nostra rete di oltre 160 Istituti partner in tutto il mondo. 


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...